Il lavoro del fotografo matrimonio propone sempre delle novità. Nonostante gli anni di esperienza, riesco ancora ad entusiasmarmi e trovare qualcosa di nuovo e interessante nelle giornate passate a fianco agli sposi. Il primo luglio si sono sposati Sabina e Thomas a villa Iachia: il matrimonio era in grande stile, organizzato in modo impeccabile dalla wedding planner “silovoglio” di Udine. La particolarità di questo matrimonio è stata la celebrazione della cerimonia all’aperto nel parco di villa Iachia. Nonostante le temperature torride di quel giorno, è stato tutto fantastico: l’arrivo della sposa annunciato da due damigelle, l’arpa di Serena che ha reso l’atmosfera magica, il pioppeto che ha fato da quinta naturale all’evento e le interessanti parole del sindaco hanno proiettato tutti gli invitati nella “favola” di Sabina e Thomas. Anche nel momento in cui si è passati dalla cerimonia alla parte conviviale, la professionalità del Plàtina hanno assecondato la festa che gli sposi hanno dosato con personalità e garbo. Hanno saputo trascinare gli invitati a ballare sulle note di Lowrence e Cris fino al finale con il lancio delle lanterne. Insomma, per un fotografo molto materiale interessante, per sposi e invitati una giornata veramente indimenticabile.

Il lavoro del fotografo, soprattutto se si occupa di matrimonio, propone sempre delle novità. Nonostante gli anni di esperienza, riesco ancora ad entusiasmarmi e trovare qualcosa di nuovo e interessante nelle giornate passate a fianco agli sposi. Il primo luglio si sono sposati Sabina e Tomas a villa Iachia: il matrimonio era in grande stile, organizzato in modo impeccabile dalla wedding planner “silovoglio” di Udine. La particolarità di questo matrimonio è stata la celebrazione della cerimonia all’aperto nel parco di villa Iachia. Nonostante le temperature torride di quel giorno, è stato tutto fantastico: l’arrivo della sposa annunciato da due damigelle, l’arpa di Serena che ha reso l’atmosfera magica, il pioppeto che ha fato da quinta naturale all’evento e le interessanti parole del sindaco hanno proiettato tutti gli invitati nella “favola” di Sabina e Tomas. Anche nel momento in cui si è passati dalla cerimonia alla parte conviviale, la professionalità del Plàtina hanno assecondato la festa che gli sposi hanno dosato con personalità e garbo. Hanno saputo trascinare gli invitati a ballare sulle note di Lowrence e Cris fino al finale con il lancio delle lanterne. Insomma, per un fotografo molto materiale interessante, per sposi e invitati una giornata veramente indimenticabile.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published.

    *

    You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>